scrivania porta computer

Come scegliere una scrivania porta PC

Per scegliere una scrivania porta computer bisogna a mio parere cercare di soddisfare alcuni requisiti. L’esperienza ormai mi ha portato a scegliere adeguatamente una scrivania porta pc che rappresenti un compromesso tra spazio a disposizione e comodità, con un occhio sempre al pezzo.

Di norma le scrivanie porta computer si distinguono per alcuni elementi. Il tavolo, la scrivania vera e propria, dovrebbe poter ospitare il display, mentre nella sezione inferiore dovrebbe esserci un vano porta case. Ora vediamo quali sono i pro e i contro e che tipo di caratteristiche deve avere.

La scrivania serve principalmente per poter avere un appoggio. Originariamente nata come uno scrittoio dove poggiare fogli e calamaio, si è evoluta diventando un arredo indispensabile per lo studio, ad esempio con la scrivania per la cameretta, di piccole dimensioni, innestata nell’arredamento complessivo.

Con l’arrivo del computer la prima esigenza è stata quella di trovare il giusto spazio per il display. Fino a 10 anni fa gli schermi per computer erano come i vecchi televisori a tubo catodico, molto profondi, che prendevano inevitabilmente spazio. Con l’arrivo dei display LCD a schermo piatto anche le scrivanie si sono adeguate, lasciando più spazio dove poggiare libri o mettere la tastiera. Va anche detto che le case si sono rimpicciolite e anche gli spazi per gli uffici spesso sono collettivi, come nicchie, dove è possibile al massimo poggiare la tastiera, il mouse e il display.

Quali sono le caratteristiche di una buona scrivania per PC?

Anzitutto dobbiamo vedere alla funzionalità. Cosa facciamo col PC? Ci serve per lavoro? Per studio? Dobbiamo scrivere ricopiando qualcosa, necessitiamo di spazio per un leggio oltre quello per il video? Già rispondere a questa domanda implica che dobbiamo scegliere una scrivania con un piano di differenti dimensioni.

Nel caso di una postazione lavoro, in un ufficio singolo o per chi lavora da casa, il consiglio è quello di riservarsi molto spazio, come in questo caso:

scrivania porta computer

La scrivania SixBros raffigurata come vedete offre spazio dove poggiare documenti, fogli e prendere appunti a mano (una buona postazione di lavoro dovrebbe essere configurata per un’attività che fa buon uso dei fogli, a dispetto della tecnologia). Gli altri elementi facilmente distinguibili sono:

  • la scrivania ha uno spazio per il computer (fisso) sotto il piano, in corrispondenza della seduta. Motivo per cui c’è necessità che sia spaziosa, qui lo spazio dipende anche dalla persona, ma in questa configurazione è perfetta.
  • a destra, al di fuori dell’area di seduta è stato ricavata una mensola porta stampante. Chi lavora quotidianamente in ufficio o ha a che fare con la produzione di documenti sa che avere la stampante e i fogli a portata di mano, è una comodità cui non si può rinunciare.
  • La cassettiera e ampia e ancora una volta limita i tempi di allentamento dalla postazione lavoro, possiamo decidere di conservare nei cassetti tutto ciò che usiamo ogni giorno.
  • Nel ripiano sufficientemente spazioso in questo caso è stato previsto un ulteriore elemento che può essere usato o come leggio o porta tablet. Se usate molti DVD o CD e non sapete dove conservarli, questa scrivania ospita un vano molto comodo e spazioso. Ma in generale se ne può fare a meno. Il ripiano della tastiera è a scomparsa, situato a un’altezza più bassa rispetto al pianale dove sarà poggiato il display.

Evidente che questa scrivania è stata pensata principalmente per un computer fisso. Per il notebook non va bene, a meno di non doverlo poggiare sul ripiano più alto. La soluzione potrebbe essere data dalla scelta di una poltrona o sedia ad altezza variabile:

poltrona ufficio

La scrivania porta notebook invece dovrebbe essere contraddistinta dalla mancanza della mensola per la scrivania, abbassando il livello del ripiano, per evitare fastidiosi problemi al collo. Un esempio di scrivania per computer portatile è questo:

In definitiva, cosa guardare nella scelta di una scrivania porta PC

Assicurarsi che tipo di computer usiamo. Se usiamo fondamentalmente un computer portatile non serve la classica scrivania con il ripiano tastiera estraibile. Il piano principale potrebbe essere troppo alto per le mani e rappresentare una scomodità.

Se usiamo molto la stampante per i documenti, assicuriamoci di avere spazio a sufficienza. Non pensate di poterla mettere nel ripiano dove poggiamo il video, a meno di non avere grande spazio a sufficienza. Inoltre dovrebbero esserci più cassetti anche per conservare le risme di fogli.

Se utilizziamo due monitor, come chi per esempio lavora molto con la grafica e il ritocco, nel web design e nell’editing di alto livello, deve avere spazio. Ricordate sempre che i display non devono essere in posizione troppo elevata rispetto alla linea ideale dello sguardo. Ho lavorato per anni con un monitor molto più in alto rispetto all’altezza dello sguardo e ho sofferto sempre di mal di collo. Soprattutto se non disponete di una poltrona da ufficio ad altezza variabile.

Se usate due computer, ad esempio uno fisso e uno portatile, valutate l’idea di acquistare una comoda scrivania angolare, perfetta per chi ha una poltrona girevole.

Guarda ora una selezione di scrivanie porta computer su Amazon.

Scrivania da ufficio: classica o moderna?

Scrivanie

Le scrivanie da ufficio in commercio sono davvero moltissime. Per orientarsi nella scelta una prima scrematura da fare è quella che concerne lo stile della scrivania. In base all’ambiente in cui sarà collocata, infatti, è possibile scegliere tra scrivanie classiche o moderne. Chi possiede un ambiente di lavoro già arredato in stile moderno, dovrà necessariamente orientare la propria scelta verso una scrivania moderna. In genere questo stile è minimal, elegante e molto essenziale. Anche le scrivanie da ufficio moderne, in effetti, si caratterizzano per le linee squadrate e decise che richiamano colori forti, finalizzati ad esaltare gli ambienti e la luce circostante. In genere quando si pensa all’ambiente di lavoro viene immediatamente in mente un ambiente disordinato e pieno di documenti di lavoro.

Scrivania da ufficio moderna

In realtà, oggi gli studi sono l’esatto contrario: in genere, gli studi moderni sono molto pratici e funzionali e spesso sono anche dotati di grandi spazi in cui ospitare sedie e poltrone per i clienti. In linea di massima, all’interno di ogni ambiente di lavoro, la scrivania rappresenta l’elemento principale, nonché quello maggiormente impiegato In genere, infatti, la scrivania ospita il computer – fisso o portatile che sia – il mouse, la tastiera e tutti i documenti necessari finalizzati allo svolgimento dell’attività. Alcuni spazi di lavoro, inoltre, contengono sufficiente spazio anche per ospitare una libreria o comunque una serie di scaffali a parete, ugualmente utili per organizzare lo spazio e mantener ordine tra le varie carte. Per quanto riguarda le scrivanie da ufficio in stile moderno, è possibile scegliere tra una varietà davvero impressionante di materiali che spaziano dal legno al bambù, passando naturalmente per il vetro che – tra tutti – è il materiale che resta il più adatto ad arredare uno spazio moderno.

Scrivania classica o moderna?

Le scrivanie classiche e quelle moderne si caratterizzano per uno stile completamente differente. Le scrivanie classiche, infatti, hanno un design decisamente più morbido rispetto a quelle moderne che – invece – sono più squadrate. In genere, il materiale più utilizzato per le scrivanie classiche è il legno. Inoltre, nello stile classico l’ambiente di lavoro quasi sempre è accompagnato anche da cassettiere e librerie, sempre in legno che richiamano lo stile della scrivania. Generalmente le scrivanie in stile classico sono accompagnate da complementi d’arredo, come sedie e scrittori, sempre in legno e decorati con inserti in pelle. La combinazione pelle/legno, in effetti, regala all’ambiente uno stile unico che sembra quasi proiettare i visitatori di una camera indietro nel tempo. in ogni caso le scrivanie classiche o moderne regalano uno stile unico ad ogni ambiente, capace di regalare momenti di grande confort oltre che in grado di conferire all’ambiente una personalità unica.